Come ci siamo organizzati

L’Allevamento durante il Coronavirus

Per le prossime cucciolate previste a maggio:

-  nel caso le restrizioni di spostamenti fossero prorogate, dovrò mio malgrado far scegliere il cucciolo desiderato con una serie di video e foto e porterò personalmente il cucciolo presso la famiglia.

L’Allevamento gode infatti di regolari permessi di registrazione e con  codice Ateco di Azienda Agricola atta alla consegna dei cuccioli.

Attenzione, però. Prima della scelta del cucciolo e della richiesta di caparra, ho elaborato un questionario che chiederò di compilare a tutte le persone interessate all’acquisto di un cucciolo. Le risposte al questionario saranno discusse telefonicamente e solo post questionario e contatto telefonico deciderò se vendere o meno il cucciolo. Non voglio sembrare esagerata ma chi mi conosce sa che se non sono serena sul fatto che il cucciolo andrá a stare bene, sono disposta a non guadagnare. Sono tempi durissimi anche per noi allevatori ma voglio essere certa che le persone siano seriamente convinte e educate adeguatamente su ciò che significa avere un peloso in famiglia. 

- Nel caso invece sará possibile ricevere ospiti per visionare i piccoli angeli, ho giá predisposto una serie di accorgimenti per la tutela della salute sia vostra che nostra.

Ho allestito un’area coperta nell’area parcheggio in cui ogni ospite dovrá, dopo essersi spalmato per bene amuchina sulle mani:

- indossare calzari

- indossare mascherina 

- indossare guanti

- provare febbre con scanner 

Solo da quel momento potrá salire nella ‘Casa degli Angeli Pelosi’ ed essere accolto con tutta la dolcezza di cui sono capaci queste straordinarie creature. 

 

Simona